MADDALENA FASOLI

Maddalena è molto giovane quando scopre l'amore per la musica, dimostrando fin da subito un grande interesse per tutte le sfaccettature di quell'iperuranio di note e la sua curiosità la porta a intraprendere vari studi, sia strumentistici imparando a suonare il violino e la viola, sia tecnici acquisendo competenze come arrangiatrice d'archi, sia vocali imparando a cantare. Maddalena inizia a studiare il violino quando ha 7 anni insieme all'insegnante Giovanni Zordan e in seguito si iscrive al Conservatorio di musica F. E. Dall'Abaco di Verona dove si diploma nel 2006 sotto la guida del M° Flavio Bortolotti. I suoi studi però non si concludono qui e segue un corso di perfezionamento con il violinista Crotomir Siskovic. Durante il suo percorso di studi si fa già notare nell'ambiente, anche grazie al fatto che l'orchestra del Conservatorio di Verona collabora con la Fondazione Arena, e ha la possibilità di lavorare in diversi ensemble come l'Orchestra Filarmonica Italiana e numerosi artisti, tra cui la cantautrice Veronica Marchi con cui va in tour per l'Italia e incide con lei i suoi tre dischi: "Veronica Marchi", "L'acqua del mare non si può bere" e "La guarigione". Insieme a Veronica realizza anche il CD "Vestito per amare" che contiene una raccolta di brani di Leonard Cohen tradotti in italiano da Flavio Poltronieri e Marco Onagro.

Maddalena collabora inotre con altri musicisti per l'incisione di alcuni dischi, la realizzazione di video o il semplice accompagnamento degli artisti, tra cui Diego Pettena, Omar Pedrini e Pippo Pollina con cui lavora nell'estate del 2013 insieme ai cantautori tedeschi Werner Schmidbauer e Martin Kälberer nel concerto conclusivo del loro tour europeo "Süden", all'Arena di Verona. Il percorso formativo della musicista prosegue, nonostante le varie esperienze lavorative. Intraprende infatti studi di jazz al Conservatorio di Verona diplomandosi nel 2012 sotto la guida di Roberto Rossi e frequenta un corso di canto con la maestra Karin Mensah. Attualmente è insegnante di violino sia alla Scuola di Musica del Garda di Desenzano che alla Scuola Civica di Musica di Sirmione e si esibisce in diversi live accompagnando vari cantautori (in duo violino e arpa, in quartetto con musiche popolari e jazz). Maddalena inoltre ha in cantiere un nuovo progetto tutto al femminile per il futuro, cioè un quartetto d'archi che prende però le distanze dal modello classico proponendo infatti anche musica popolare, brani jazz riarrangiati e molta improvvisazione, al fine di valorizzare il talento di ciascuna delle sue componenti.

 

Progetto Artistico Misstake String Quartet

Progetto Artistico Maddalena Fasoli & Diane Peters