THE UNIVERSITY BIG BAND

Fin dalle loro origini le Università sono sempre state luoghi di cultura e di incontri, per questo non stupisce certamente che in quella di Verona, nel 1995, si sia pensato di dar vita a una band, in cui vengono coinvolti fin da subito musicisti levigati e di fama internazionale, con un bagaglio di esperienze maturato negli anni in varie formazioni importanti. Tali collaborazioni di cui la band può vantare, sono proprio dovute all'ambiente in cui il progetto prende piede, poichè l'Università, grazie agli scambi culturali, è come se avesse tra le mani le chiavi del mondo. Con il desiderio di implementare di continuo la qualità della propria proposta culturale e artistica, la band ottiene la collaborazione, nei panni di Direttore Artistico, del famoso Gianni Basso. Il lavoro del gruppo si sviluppa soprattutto su un'intensa attività concertistica, grazie a cui riesce a partecipare a importanti festival, collaborando con musicisti di prestigio come Franco Cerri, Paolo Fresu, Emilio Soana, Gianni Coscia, Dino Piana, Renato Chicco, Dusko Goykovich, Kyle Gregory, Rudy Speri e Giuseppe "Beppe" Zorzella.

Tra il 2000 e il 2006 il gruppo incide 4 CD, rispettivamente dai titoli: "L'eredità Dello Swing" (2000), "Doin Basie's Thing" (2004), "Swinging With Basie" (2005) e "The Midnight Sun" (2006). La formazione della band riflette la composizione delle grandi orchestre americane dell?epoca d?oro dello swing, a cui il gruppo si è sempre ispirato, in particolare a quello di Count Basie, a cui, per la ricorrenza del centenario della nascita, la band ha dedicato due Cd tributo, che raccolgono i pezzi più belli del grande jazzista, pubblicati dall'etichetta indipendente di Doc Servizi, cioè Freecom. La band è tuttora attiva infatti prosegue con le sue esibizioni concertistiche, tra jazz e swing, per la città di Verona e i suoi dintorni.