UMBERTO NERI

Umberto Neri è un musicista completo, si dedica infatti, senza tregua, allo studio del suo strumento, cioè la chitarra classica. Neri ha studiato sotto la guida del maestro Luigi Locatto, al Civico Istituto Musicale "A. Corelli" di Pinerolo e si è diplomato in chitarra classica presso il Conservatorio "A. Boito" di Parma. L'artista, inoltre, ha potuto perfezionarsi con alcuni dei maestri più illustri del settore, come Williams, Minella, Grondona, Notaro, Ghiglia, Giardino e il maestro Barone, sotto la cui guida ha frequentato l'Accademia di Studi Superiori "L'800", per lo studio filologico della letteratura e della prassi esecutiva sulla chitarra dell'800; mentre con Galvagno ha studiato, applicandoli alla chitarra, i principi del metodo Suzuki, il cui nome deriva dal fondatore Shinichi Suzuki, secondo cui è possibile imparare a suonare, ascoltando e ripetendo continuamente un frammento musicale, così come si impara la propria lingua ascoltandola e parlandola.

Umberto Neri suona inoltre nel trio Bricca-Maccari-Neri in Italia, Europa ed America (Carnegie Hall) e insieme incidono, per la Reggimenti Editore, il cd "Tre chitarre nell'800" (su strumenti originali), partecipando poi a vari concorsi tra cui Stresa dove vince il premio "U. Ara". Dal 1987 insegna chitarra classica presso il Civico Istituto Musicale "A. Corelli" di Pinerolo e dal 1991 è direttore della corale "F. Prompicai" con cui partecipa a numerosi concerti e rassegne, sia in Italia che all'estero. Neri continua ad accrescere il suo bagaglio culturale, nonostante si sia già affermato nell'ambiente, seguendo anche dei seminari: uno sulla musica corale contemporanea con il Maestro Graden, uno sulla musica latino-americana con il Maestro Escalada e uno, con l'Ancient Consort Group, sulla musica gregoriana. Dal 2009 a oggi è titolare della cattedra di chitarra classica presso la scuola secondaria di primo grado Lidia Poet. Nel 2012 consegue la Laurea di Secondo Livello presso il Conservatorio di Cuneo con il massimo dei voti sotto la guida del Maestro Davide Ficco, proseguendo il suo percorso di musicista, suonando stabilmente come solista nel duo A.Tansmann e nel trio J. Douland e, per non farsi mancare nulla, anche con i Maestri Roberto Gentile e Salvatore Falcone.