AFRICA UNITE

Gruppo musicale reggae nato a Pinerolo nel 1981, è considerata la prima band del panorama reggae italiano. Nascono inizialmente come Africa United, da un'idea di Bunna e Madaski. 1988: arriva il primo lavoro ufficiale ?Mjekrari? che li porta subito al successo arrivando ad aprire il concerto di U Roy. Nello stesso anno esce un altro disco intitolato ?Llaka?. 1991: arriva "People Pie", disco che accresce ancora di più il loro successo. Suonano all'Arezzo Wave e a Negril, in Giamaica e, dopo questa esperienza il gruppo cambia il nome in Africa Unite. Nel 1993: arriva "", primo album cantato interamente in italiano; il disco li porta a suonare in Francia, Olanda, Regno Unito e Iraq. Il gruppo registra prima un pezzo per la compilation , intitolato il "Partigiano John" , e in seguito un album intero, intitolato "Un sole che brucia".

1996: esce ?In diretta dal sole" e la band sforna un nuovo album intitolato ?Il gioco?. In seguito inizia una serie di concerti fino ad arrivare a suonare a Pordenone, al Rototom Sunplash. 2000 esce "Vibra". In quel periodo gli Africa Unite attivi contro la pena di morte, inseriscono nell'album una canzone schierata, dal titolo "Sotto pressione", il cui video viene girato in collaborazione con le associazioni umanitarie Amnesti International, Comunità di Sant'Egidio e Nessuno tocchi Caino. 2001: esce "20", album dedicato a Bob Marley, per celebrare il ventennale della sua morte (1981). 2003: esce l'album "Mentre Fuori piove". 2006: esce "Controlli". 2010: esce "Rootz", l'album definito dal gruppo stesso "del ritorno alle origini", per le sonorità roots raggae nonché i testi di denuncia, realizzato con la collaborazione di diversi artisti. 2011: la band celebra i trent'anni di attività musicale con l'uscita del libro ?Trent'anni in levare. Storia della storia di Africa Unite? a firma di Bunna e Madaski, e con una tournée europea.